Non fa riferimenti precisi ma il messaggio è chiaro: “Il Parlamento non sia palcoscenico per chi provoca“. Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, a Rimini per incontrare le responsabili della Casa delle donne. “L’Aula – ha aggiunto a margine dell’incontro – è un luogo di confronto anche aspro, ed è giusto che sia così. Ma in una democrazia, ma non può diventare un palcoscenico, perché altrimenti si perde il rispetto delle istituzioni. Soprattutto in questo periodo preelettorale, non vorrei prevalesse questa tendenza di far diventare l’Aula un luogo diverso da quello che dovrebbe essere”. Secondo la presidente della Camera, “nei mesi scorsi ci sono stati eventi non adatti, situazioni che avrei preferito non vedere. Mi auguro – ha poi concluso – che, chiusi questi episodi non si ripetano più'”  di Giulia Zaccariello

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

La vignetta del giorno: Il boyscout di Gelli

prev
Articolo Successivo

Reato tortura, Boldrini: “Sindacati polizia critici? Testo a salvaguardia democrazia”

next