Maserati, partita da Cape Town il 4 gennaio, rallenta nella notte ma mantiene saldamente la testa della flotta nella 14a edizione della Cape2Rio. Sono ancora 500 le miglia da percorrere per il VOR70 italiano fino all’arrivo a Rio de Janeiro, previsto tra il 14 gennaio sera e il 15 mattina.

Stanotte abbiamo trovato molto meno vento del previsto. Solo 12-15 nodi di vento da est, che presto dovrebbe girare a nord-est. Per fortuna adesso il vento sembra aumentare. Coincidenza vuole che tra 200 miglia incroceremo la stessa rotta che a bordo di Maserati abbiamo percorso esattamente il 13 gennaio di un anno fa, durante il record New York-San Francisco.

Lontani gli inseguitori: il 52 piedi australiano Scarlet Runner naviga a 700 miglia di distanza da Maserati (unico 70 piedi presente) mentre l’Open 60 sudafricano Explora si trova a 750 miglia di distanza.

Il record della Cape2Rio Yacht Race appartiene a Zephyrus IV, un maxi americano di 74 piedi, che nel 2000 ha compiuto il percorso in 12 giorni, 16 ore e 49 minuti.

Durante la regata aggiornamenti continui con video e immagini provenienti da bordo e cartografia con posizioni di Maserati in tempo reale su www.maserati.soldini.it  e sui social network: Facebook (Giovanni Soldini Pagina Ufficiale, più di 28.700 amici), Twitter @giovannisoldini (più di 122.000 follower).

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La lettera dell’imprenditore arrestato: “La ‘ndrangheta come scelta di vita”

prev
Articolo Successivo

Vaticano, Legionari di Cristo si ripuliscono l’immagine. Lotta per le nuove nomine

next