“Non so cosa voterà Prodi. Quando si vuol bene a una persona la si lascia libera”. C’è un po’ di Sting nella dichiarazione del candidato alla segreteria Pd Pippo Civati, che questa mattina, al seggio allestito a Monza per le primarie, ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano secondo lui per chi voterà l’ex presidente del Consiglio. “Se vinco io è chiaro che c’è un po’ di panico”, ha aggiunto poi Civati: “E’ una svolta clamorosa, se vince Cuperlo resta tutto come adesso. Se vince Renzi c’è un po’ di ambiguità”, ricordando di essere l’unico candidato intenzionato a chiudere con le larghe intese  di Alessandro Madron

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Lega, il neosegretario Salvini: “Guerriglia su amnistia e referendum su sindacati”

prev
Articolo Successivo

Primarie Pd, Cuperlo al voto: “Non voterò per me stesso”

next