Birra, filtrini e cartine per le sigarette costeranno di più. Solo se passerà però un emendamento targato Pdl. Il documento, a firma a doppia firma del capogruppo alla Camera, Renato Brunetta, e del presidente della commissione Cultura e Scuola Giancarlo Galan, prevede l’Iva al 58,5% sulle cartine e sui filtri per confezionare le sigarette “rollate” fai-da-te, oggi in voga tra i giovani. 

Il decreto sulla scuola prevede come copertura, tra l’altro, l’aumento delle accise sulla birra. Ed è su questo che interviene l’emendamento del Pdl a doppia firma del capogruppo alla Camera, Brunetta, e del presidente della commissione Cultura e Scuola, che propongono in alternativa l’aumento dell’Iva fino al 58,5% su “le cartine e i filtri per arrotolare le sigarette”. Birra e cartine per sigarette sono due dei prodotti “cult” delle giovani generazioni, che prediligono questa bevanda alcolica rispetto al vino, e preferiscono “rollarsi” le sigarette, preparandosele da soli, anziché comprare quelle già confezionate. L’emendamento deve essere discusso dall’Aula della Camera probabilmente nella seduta di mercoledì. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5S, dopo la sberla trentina. E adesso, cari grillini?

next
Articolo Successivo

Decadenza Berlusconi, ancora rinvio del voto. No a proposta M5s su 5 novembre

next