“Non ci credo che non ci sia oggi una donna all’interno del Partito democratico in grado di assumere il ruolo di segretario”, così Sabrina Alfonsi, eletta presidente del I munucipio di Roma, lancia la sfida durante la conferenza nazionale delle donne del Pd che si è tenuta a Roma al centro congressi Frentani. “Non è vero che non ci sono donne leader nel partito, nessuno può mettere in dubbio che Rosy Bindi è una figura del genere – è il pensiero della deputata Barbara Polladstrini – ma serve prima di tutto avere una classe dirigente degna di questo nome, per rinnovare il partito “. “Noi donne siamo più interessate più ai contenuti che alla leadership – afferma la parlamentare Marina Sereni – i atti ci avvicinano alla politica le chiacchiere meno, però serve essere sempre più numerose anche se non in posti chiave”. “Fare rete può essere utile per sostenere delle candidature valide – sostiene ancora la Alfonsi – non dobbiamo indietreggiare perché ci sono uomini considerati in gamba”  di Irene Buscemi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Letta mantiene la promessa: ripristinati i fondi tagliati allo sport paralimpico

prev
Articolo Successivo

Berlusconi smentisce Berlusconi: “Basta grida”, “No, partito unito”

next