Il primo bilancio dello smottamento che si è verificato all’interno di una cava di marmo a Nuvolera, in provincia di Brescia, è di una persona sepolta e due dispersi. La persona sotto le macerie è il titolare della cava. E i due feriti sarebbero i figli. Uno è stato recuperato non in gravi condizioni l’altro sarebbe rimasto coinvolto solo in parte dallo smottamento.

Sul posto i soccorsi sono al lavoro per verificare se ci siano altri feriti. Al lavoro i vigili del fuoco, i carabinieri e il 118, che ha inviato  anche un’eliambulanza. Sotto la frana è rimasto un escavatore su cui presumibilmente stava lavorando un operaio.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sicilia, viaggi ed escort con i soldi destinati ai disoccupati: 17 arresti

prev
Articolo Successivo

Roma, nuova aggressione a personale 118 Fp Cgil: “Contrastare la violenza”

next