L’area del dissenso nel Movimento 5 Stelle è abbastanza grande. Venti parlamentari, forse di più. Grillo e i suoi dovrebbero accettare la realtà: al grande successo della lista non è corrisposta una reale comprensione dei meccanismi parlamentari ed è mancato un reale pluralismo”. Così il deputato del Pd Pippo Civati fotografa la situazione politica attuale dei 5 Stelle, lui che in questi mesi – in attesa del Congresso nazionale del partito per cui sogna un tandem con Fabrizio Barca – si è incaricato di tenere aperti i collegamenti con i deputati e i senatori del Movimento. Un compito arduo visto l’esito di ieri sera con il processo mediatico, senza diretta streaming, alla dissidente senatrice Adele Gambaro. Intanto questa mattina i fedelissimi di Beppe Grillo si sono ritrovati in piazza a Montecitorio a Roma a sostegno del leader dopo le polemiche che ne sono scaturite. Di tutto questo ne parliamo con il deputato del Pd, Pippo Civati, e con il neo capogruppo del M5S al Senato, Nicola Morra, in diretta streaming oggi alle ore 14,30 con Andrea Scanzi e Fabrizio d’Esposito (il Fatto Quotidiano), Lorenzo Galeazzi (ilfattoquotidiano.it) e i lettori de ilfattoquotidiano.it. Potete interagire inviando commenti e domande attraverso i social network de Il Fatto. Per Twitter gli hashtag sono: #FattoTv #DilloaCivati #Bivio M5S

GUARDA LA DIRETTA 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

M5S, Caso Gambaro: alla Rete l’ultima parola sull’espulsione

prev
Articolo Successivo

Elezioni Sicilia 2013, a Ragusa Sel appoggia il candidato del M5S

next