Anche a Treviso la Lega Nord è ai ferri corti. A una settimana dal ballottaggio tra l’ex sindaco sceriffo Giancarlo Gentilini e il candidato del Pd Giovanni Manildo salta la trattativa tra il Carroccio e il re del caffè Massimo Zanetti, che al primo turno ha preso il 10%. Ma Gentilini, 83 anni, vicesindaco uscente e con due mandati da primo cittadino alle spalle, non cede. Tra la folla del 2 giugno in piazza dei Signori c’è chi lo chiama “amore” e chi gli grida “ti ho fatto pubblicità in Curia”. Intanto ha accettato il duello tivù con lo sfidante del centrosinistra in vantaggio di otto punti. Durante il comizio Gentilini spiega che non c’è nessun dissapore con la Lega. “Non ho bisogno di padri putativi. Ho creato gli ‘sceriffini’ che portano il mio messaggio: ordine, disciplina, rispetto delle leggi”  di Chiara Daina

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Voto nullo a Roccaforte del Greco: “Tanto poi ci sciolgono per mafia”

next
Articolo Successivo

“Fuori i fascisti dalla Garbatella”. Alemanno contestato a Roma

next