Le anticipazioni del numero del 4 marzo con Ferruccio Sansa, responsabile del Fatto del lunedì. Oggi Montecitorio, domani il nostro computer. Il Movimento 5 stelle ha vinto anche puntando su una democrazia più diretta che faccia partecipare i cittadini alle decisioni che li riguardano. I primi passi sono state le primarie tra candidati fatte online, poi la massima trasparenza con tutti i documenti pubblici visibili in rete. È solo l’inizio. In futuro più o meno prossimo addio alle urne e alle elezioni vecchia maniera. Ma c’è chi si spinge anche oltre: le leggi potrebbero non essere votate più dai parlamentari, ma dai cittadini. Questioni grandi. Il Fatto del Lunedì le affronterà da un punto di vista giuridico, politico e anche tecnico. Parlerà con i nuovi politici dell’era Internet, con giuristi e hacker. Per arrivare a una risposta: è possibile – e preferibile – una democrazia totale? E i mezzi tecnologici consentono di realizzarla senza taroccamenti? Ci vediamo ‘In edicola’: ogni sera le anticipazioni su ilfattoquotidiano.it (riprese e montaggio Paolo DimalioSamuele Orini, elaborazione grafica Pierpaolo Balani). Tutte le offerte di abbonamento al Fatto Quotidiano

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Grillo, l’uomo mascherato che gioca con i partiti

prev
Articolo Successivo

Scalfari, è così difficile dire: abbiamo sbagliato?

next