Una vittoria di Silvio Berlusconi alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio potrebbe essere il risultato migliore per l’Italia perché spaventerebbe i mercati finanziari, porterebbe all’aumento dei rendimenti delle obbligazioni governative e  infine rappresenterebbe la scusa perfetta per chiedere il salvataggio della Banca centrale europea, il modo migliore per uscire dal livello di debito insostenibile del Paese, secondo gli analisti di Mediobanca. 

Vanni Lucchelli – Consulente indipendente e socio di Compagnia Fiduciaria Lombarda da Milano: “Dopo avere parlato con Stefano Fassina posso garantire che il centro-sinistra ha già presentato ai partner europei una proposta di supervisione centrale sulle leggi di bilancio dei singoli paesi, la famosa questione della perdita di sovranità per fare un passo importante verso il compimento dell’Unione europea”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

L’Imu, la Svizzera e il Sole 24 Ore

next
Articolo Successivo

Confindustria: “Quadro fragile, in Italia persi 186mila posti in due mesi”

next