Sono tanti gli esclusi eccellenti dalle candidature del centro-destra per le prossime elezioni. Sono rimasti fuori nel Pdl nomi come: Marcello Pera (ex presidente del Senato), gli ex ministri Enrico La Loggia e Claudio Scajola. E poi gli ex An. “Il Pdl ha applicato la pulizia etnica ai danni degli ex An”, ha dichiarato Mario Landolfi – deputato dal ’94 ed ex ministro per le Comunicazioni – prima nelle file di Alleanza Nazionale, poi in quelle del Popolo della libertà. E anche chi ha fatto il triplo o quadruplo passaggio: da An, al Pdl e poi a Fli, per ritornare nel Pdl. Come gli ex ministri per le Politiche europee, Andrea Ronchi e l’ex viceministro per il Commercio estero, Adolfo Urso. Proprio Urso sarà ospite oggi nella nostra web tv. Diretta streaming alle 15,15. In studio ci saranno: Alessandro Ferrucci (Il Fatto, David Perluigi e Lorenzo Galeazzi (ilfattoquotidiano.it). Potete interagire inviando commenti e domande sul sito e sui social network. Per Twitter gli hashtag sono: #FattoTv oppure #fuorigioco

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Televoto, Monti miglior amico dell’Imu e Alfano miglior amico dell’uomo

next
Articolo Successivo

Televoto, i gol di Monti e Feltri sulle “decine di mignotte” nelle liste Pdl

next