Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia attacca frontalmente Beppe Grillo, a quanto riporta l’agenzia Ansa: “Grillo invece di candidare persone incensurate dovrebbe pensare a sè visto che incensurato non è, perché ha una condanna passata in giudicato”. Pisapia è intervenuto alla presentazione del libro “Onestà al potere”, di Roberto Gelmini, sull’esperienza del precedente sindaco di centrodestra Gabriele Albertini. Non è stato l’unico accenno del primo cittadino, esponente di Sel, alla politica nazionale e alle prossime elezioni. Pisapia ha parlato in particolare di legge elettorale: ”Si parla tanto di rottamazione. Rottamateci il porcellum che non ne possiamo più”. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grillo e Di Pietro, turandosi il naso

next
Articolo Successivo

Regione Lazio, quando la legge antiriciclaggio funziona

next