Mario Monti superstar della stampa Usa dopo il vertice Ue che visto il presidente del Consiglio italiano impegnato in una estenuante trattativa con la cancelliera tedesca poi risultata vittoriosa. La foto del premier campeggia in prima pagina sul New York Times dopo la riunione cruciale di ieri a Bruxelles. “Il premier italiano esorta la Merkel verso la crescita”, è il titolo del quotidiano che spiega: “Mario Monti emerge come il leader delle forze pro-crescita, costringe la Merkel a chiudere un occhio”. Il Washington Post titola “Leader europei decidono di utilizzare fondo di salvataggio per aiutare le banche, contenere la crisi”. E, facendo riferimento al calcio, aggiunge: “Alla fine di due giorni cruciali del summit, la diplomazia europea ha giocato come a calcio, con Spagna e Italia – che si giocheranno la finale agli Europei – che emergono vittoriosi e la Germania che torna a casa in stato di shock”.

Il Wall Street Journal dedica diversi articoli al summit di Bruxelles e se da un lato punta sulla Germania, dove il Parlamento ha ratificato ieri il piano di salvataggio permanente dell’eurozona, dall’altro sottolinea la posizione dell’Italia con un titolo su Monti: “Premier italiano spera di guadagnare dalla vittoria al summit”. Infine, il Los Angeles Times titola: “Mosse coraggiose della Ue per dare spinta all’euro”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Gay pride, dopo anni sfila a Parigi. Ayrault: “A tutti diritto a matrimonio e adozione”

prev
Articolo Successivo

Assad e il petrolio che non puzza

next