‘‘Mi sono sottoposto al sacrificio di ascoltare su Internet un pezzo del comizio di Beppe Grillo a Civitavecchia: è impressionante, non c’è nulla di nuovo, mi sembra un impasto tra il primo Bossi, quando inveiva contro Roma ladrona e gli immigrati, e il Gabibbo’‘. Lo ha detto ieri Massimo D’Alema al teatro Politeama di Palermo, nel corso della manifestazione a sostegno di Fabrizio Ferrandelli Sindaco. D’Alema, che durante il suo discorso ha ribadito il sostegno del Pd al governo Monti, ha stigmatizzato, al pari di Bersani e Vendola, il piglio “populista” di Grillo di Gisella Ruccia

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lombardia, dimissioni del leghista Boni “Faccio come Bossi, è per il bene del partito”

next
Articolo Successivo

Palermo, candidato arrestato per mafia. Scaricabarile tra Pid e Udc: “Non è dei nostri”

next