I giornalisti di Mediaset alzano la voce contro l’uso “personale” del Tg4 fatto da Emilio Fede per difendersi dalle sue vicende giudiziarie. “I cdr di Mediaset – si legge in una nota – auspicano che sia chiarita al più presto la vicenda giudiziaria che ha coinvolto il direttore del Tg4 Emilio Fede. Chiarimento che deve svolgersi nelle sedi opportune, evitando di usare il Tg4 come strumento di difesa personale e garantendo la credibilità e la completezza dell’informazione sulla stessa inchiesta”.

I comitati di redazione ricordano che lunedì scorso si è svolto un incontro tra azienda e sindacato dei giornalisti alla presenza del direttore generale dell’Informazione Mauro Crippa. “L’Azienda – scrivono – ha raccolto e condiviso la richiesta dei comitati di redazione per un’informazione che sulle reti Mediaset sia sempre equilibrata e completa, per rispondere alle esigenze di servizio pubblico che deve ispirare anche l’informazione dell’emittenza privata. In relazione al progetto all news i comitati di redazione auspicano che sia definita una strategia che valorizzi al meglio le risorse giornalistiche di questa Azienda e la qualità dell’informazione Mediaset”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Intervista in ginocchio a Berlusconi: ora il Tg1 attacca il Fattoquotidiano.it

next
Articolo Successivo

Calabria infetta, Pdl e Adamo (ex Pd) contro Riccardo Iacona

next