Il Governo ripresentera’ la legge sulle intercettazioni. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervenuto in collegamento telefonico alla Festa della Libertà a Milano. “Siamo ancora impegnati a lottare per l’inviolabilità delle nostre conversazioni – ha detto il premier -, ho parlato oggi con il ministro della Giustizia Alfano e ripresenteremo la legge”.

Il premier si dice convinto che il governo arriverà alla sua scadenza naturale: “Il Governo e’ forte, non abbiamo mai smesso di lavorare nemmeno in agosto. Continueremo a farlo convinti che non ci siano alternative a questo nostro governo” .

Berlusconi ha quindi ricordato il discorso sui cinque punti contenente le riforme che si intendono attuare nella seconda parte della legislatura e che presentera’ ai due rami del Parlamento la prossima settimana e sottolineato l’impegno dell’esecutivo nella lotta alla mafia. Il premier, durante il suo intervento, ha anche riproposto il suo primo discorso del 1994 ritenendolo “attualissimo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Se ci vogliono così

next
Articolo Successivo

Lecco, dopo la denuncia dei cittadini, la prefettura trasloca il suo archivio nella pizzeria confiscata alla mafia

next