Fare nominare Alfonso Marra presidente della Corte d’appello di Milano. Questo lo scopo delle iniziative del faccendiere Pasquale Lombardi per convincere i consiglieri del Csm Giuseppe Maria Berruti ed Ezia Maccora, che invece erano contrari alla nomina. Lombardi ne discute al telefono con lo stesso Marra ( “Sa da avdè c sadda fa cu Berruti, perché l’unico stronzo è lui. E’ lui e la Maccora!”). Ecco la trascrizione di una telefonata intercettata il 22 ottobre 2009, da cui risultano chiari anche i contatti con il sottosegretario alla Giustizia Giacomo Caliendo (“Giacomino”).

(Dall’ordinanza del gip che ha disposto l’arresto di Pasquale Lombardi, Flavio Carboni e Arcangelo Martino, coinvolti nell’inchiesta sugli appalti dell’eolico in Sardegna e sulla “nuova P2”):

LOMBARDI: (inc) e tu come stai?..stammi a sentire..io adesso scendo da dove..da dove sono sceso..dal capo, mi pare che ho concluso co..per te, col capo…
MARRA: benissimo
LOMBARDI: Ehh, lui mi diceva una cosa..che bisogna insistere che quello che..è il tuo concorrente è stato presidente della CONSOB cinque, sei anni per cui non avrebbe..ecco ma non..non è..non sarebbe legittimato a fare il presidente della Cassazione
MARRA: Eh ma questo qua non..non lo posso dire io capisci!?
LOMBARDI: ee ‘o a ma fa dicer a quaccherun? (lo facciamo dire da qualcuno?) Mo..pa..parliamone a Giacomino
MARRA: (si sovrappongono le voci, inc.)..ne devo parlare con Giacomino..deve parlare con quelle mie e compagnia..
LOMBARDI: esatto
MARRA: Poi io..loro hanno fatto l’autorelazione?..l’autorelazione io li brucerò vivi li capisci?…perché io tutte le esperienze che.. .(inc) mica ce l’ha lui capisci!?
LOMBARDI: Esatto
MARRA: Mh
LOMBARDI: allora su chille (quello) Giacomino ieri sera ha tenuto un incontro con gli amici
MARRA: Eh
LOMBARDI: A Roma..oh però
MARRA: (si sovrappongono le voci, inc) Giacomo..questo lo dice sempre Giacomo, lo ha detto a tutti sto fatto qua, ehh..deve parlare con…. io già l’ho detto pure a Saponara gli ho detto.. ..anche a Ferri questo qua, capisci!? Va detto questa …
LOMBARDI: ee si deve prendere il fascicolo e da ind ci stanno chist cos.. .(là dentro ci stanno queste cose)..ehh questo (inc)..non solo ma giustamente
MARRA: Sì
LOMBARDI: Sa da avdè c sadda fa cu Berruti (si deve vedere cosa bisogna fare con Berruti) perché l’unico stronzo in questo momento
MARRA: Eh
LOMBARDI: è lui..è lui e la Maccora! E allora..
MARRA: ma la Maccora lascia stà….la Maccora è di un’altra corrente ….quella io non..non..(si sovrappongono le voci, inc)
LOMBARDI: E vabbò ma chille, chille fa chille che disc Berruti (quella..quella fa quello che dice Berruti) hai capito!? eh! Per tanto…
MARRA: Pa..parla parla con Berruti bisogna avvicinare sto cazzo di Berruti capito che ti voglio di?…io Pasquali non so che cazzo fare..
LOMBARDI: Là s’adda fa chist, chis ten u frat (si deve fare questo..questo tiene il fratello) che è deputato con Berlusconi
MARRA: No vabbuò.. .(inc)..famm o favore tiriamo fuori il fratello..tiriamo fuori il fratello senti a me..(inc) …i processi a Milano no, no! teniamolo fuori il fratello…
LOMBARDI: U frat (il fratello) è sempre… (inc).. .secondo te?
MARRA: bisogna aggirarlo tranquillamente col coso capisci!? Non ti preoccupare ci riusciamo so sicuro che ci riusciamo, non ti preoccupare
LOMBARDI: Riuscire perché io lu pizziatone (inc) ..te l’agg fatt col capo, quindi stiamo a posto…
MARRA: il capo che dice il capo? Che dice il capo ?
LOMBARDI: Eh s’è fatto capace, iss stess (lui stesso) m’ha detto chille che t’agg ditt (quello che ti ho detto) poc’anzi!
MARRA: eh ma il capo..chi dici il capo?..
LOMBARDI: capo Cassazione..capo..
MARRA: Ca..ah ..ah, ah quello…se è quello li siamo apposto allora…
LOMBARDI: capo Cassazione, capo Cassazione
MARRA: Se è quello lì stiamo a posto!
LOMBARDI: Perché poi
MARRA: E quello lì è..io..vado..vado..
LOMBARDI: Sì sì sì perché io poi ho parlato con Giacomo!..agg ditt (ho detto) a Giacomo che . ..(inc) …l’ho ben predisposto
MARRA: il capo Cassazione mi conosce molto bene a me. ..te l’ha detto no ?
LOMBARDI: Sì, sì, sì, e ma lui stesso mi ha detto queste cose qua che io ti ho detto in questo momento..
MARRA: Vabbuò
LOMBARDI: Per cui..per cui mi pare..mi pare che stiamo a buon punto
MARRA: (inc)
LOMBARDI: cioè ..c’amm fa (ci dobbiamo fare) a Berruti
MARRA: non ti preoccupare ci facciamo anche a Berruti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Carofiglio: magistrati, verificate prima di accettare un invito ad un convegno a 5 stelle

next
Articolo Successivo

E un anno fa il Guardasigilli Alfano attaccò i magistrati contrari alla nomina di Marra

next