/ Mafie

di Lucio Musolino | 27 aprile 2017

Reggio Calabria, spaccio nella movida e “scuderie” clandestine: 15 arresti

Associazione mafiosa, traffico di droga, armi, estorsioni e corse clandestine le accuse. Secondo i pm, le cosche controllavano lo spaccio attraverso la security dei principali locali reggini. Mentre nei quartieri dormitorio come Arghillà reclutavano manovalanza e organizzavano gare clandestine di cavalli

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×