/ / di

Veronica Tomassini Veronica Tomassini

Veronica Tomassini

Scrittrice e giornalista

Non sono veramente siciliana perché ho origini umbre e anche abruzzesi. Ma ibridamente vivo in Sicilia. Sono una slavofila, ho pianto fino a rovinarmi gli occhi sulla fine di Perhan, il rom de Il Tempo dei Gitani di Kusturica. Sono una scrittrice (forse), ho esordito con il romanzo “Sangue di cane”, Laurana editore, nel 2010. Amo le ambientazioni suburbane, le storie intestine e periferiche; prediligo gli antieroi , gli immigrati, i vuoti a perdere, i profeti delle panchine. Tutto sommato lo sono anch’io, nell’insieme. Vorrei raccontarvi di loro in effetti, da qui in avanti. Di recente ho partecipato al Dizionario Affettivo di Matteo B.Bianchi, un mio racconto è presente nell’antologia edita da Transeuropa, “Love out”, mentre per la collana digitale Zoom di Feltrinelli nel luglio 2012 è uscito il mini-ebook dal titolo “Il polacco Maciej”. Ho collaborato con la Scuola Holden nell’ambito di un progetto editoriale. Alcuni scritti sono comparsi in diverse riviste letterarie. Collaboro con Il Fatto Quotidiano. Vorrei parlarvi di marginalità, da qui in avanti, una specie di diario di un povero, di un alienato, un borderline. Ma non solo.

Non vorrei aggiungere la mia età, tanto non la dimostro. 

Altre notizie le trovate qui

@VTomassini

Post di Veronica Tomassini

Cultura - 15 marzo 2016

Elena Ferrante, il grande bluff. La sua identità non è affar nostro

Può accadere che anche i misteri abbiano una data di scadenza quando soprattutto non interessano più e si trasformano in qualcos’altro. Ad esempio in una irritante presa per i fondelli. Nel senso: signori, Elena Ferrante non è un nostro problema. Caro editore, veda un po’ lei, si tenga il nick name, l’avatar fasullo, alimenti qualche […]
Società - 4 febbraio 2016

Storie di periferia – Davanti alla porta del Sert, pensavo di amarlo

Mai una volta, negli anni dell’adolescenza, nelle case gialle, con Romina, Massimo, e gli altri, ho sentito pronunciare la parola Talento. Non sapevamo che farcene al limite del talento, ma non c’era da riflettere su un sostantivo che non apparteneva a un mondo, a un gergo. Il talento era un impiccio. Nemmeno la prof di […]
Musica - 30 gennaio 2016

Carlo Muratori, sangue siciliano. Una lingua (e una storia) da ritrovare

Mentre quest’uomo scrive le ultime variazioni, fuori nevica e la campagna è bianca. L’identica campagna che, arroventata e tradita, aveva incontrato nelle pagine migliori di Bufalino o Consolo, complice di ogni suggestione arcaica, aveva ancora qualcosa da dire. Quest’uomo che guarda fuori dalla sua sala di registrazione verso la campagna innevata – mentre salgono al […]
Media & Regime - 11 dicembre 2015

Pensionato suicida, Aldo Nove insultato sui social: quando un poeta deve tacere

La lezioncina morale di Aldo Nove sinceramente ci è sembrata un’ovvietà. Con tutte le buone intenzioni, era un’ovvietà. Un poeta dovrebbe tacere talvolta. E lui non lo ha fatto, acclamato poeta, autore di culto? Sì, certo e dai pulpiti più snob e (auto)referenziali, ha rischiato di rotolare malamente in un compiacimento un tantino avventato, se […]
Cultura - 5 ottobre 2015

Letteratura dell’eroina: conoscete Carlo Grimaldi?

Credo che fossero anni riferibili a un preciso culto della cosiddetta letteratura dell’eroina. Primi anni ’80, nel dopo Christiane Felscherinow, nacque questa onda narrativa “dello sballo”, non psichedelica, non come le vite distrutte della beat generation che avevano forse una ragione più dotta o forse al contrario meno politicizzata. Ho letto Christhiane F. che ero […]
Cultura - 20 settembre 2015

Letteratura, storie dal tempio che ha perso la sua anima

Il tempio ha perso la sua anima, penso stupidamente sedendomi sulla panca, accanto a un uomo del Bangladesh. E soltanto perché non ci sono più le vecchie. Una ha cambiato casa, finendo in un torrione di periferia. Batte sempre il sole, laggiù, non c’è ombra, non c’è clemenza, e se piove il terrapieno diventa un […]
Mondo - 13 agosto 2015

Afghanistan, essere medico lontano da casa: il sogno via Facebook di Omid

Omid scrive le sue lettere sotto un gazebo nella città di Jalalabad; pronunciare la parola libertà per Omid è una faccenda seria. È una responsabilità che implica militanza e che potrebbe finire con brandelli di carne bruciata esplosi in aria come virgulti. Io sono Omid, mi scrive. Ho 18 anni. Mio padre è Ashaqullah, vivo […]
Società - 8 giugno 2015

Migranti, è una questione morale

migranti nuova 675 E’ una questione morale che dovrebbe toglierci il sonno. Sulle demagogie, gli egoismi, le chiusure, gli appelli deboli o le ipocrite alzate di scudi su solidarietà e Europa, mi mancano le risposte, le parole. Ce ne sono troppe in giro, no? Di parole, di risposte. Dovrebbero toglierci il sonno i morti dei barconi. E invece […]
Cultura - 15 aprile 2015

‘I giorni della nepente. Una storia tossica': il romanzo fuori dagli schemi di Matteo Pascoletti

E’ un attacco frontale, durissimo, al tempo in cui viviamo, alla nostra finta avvedutezza, o emancipazione, alla nostra libertà guadagnata senza prezzo e trasformata in volgarità. Il tempo della comunicazione virale, delle contaminazioni senza riguardo tra realtà e comunicati stampa, notizie rapide da servire sui siti di informazione e dolore del mondo in pasto ai […]
Donne di Fatto - 31 marzo 2015

Sud, le ragazze da marito non esistono? Lo diventeranno

Sono tornata al tempio. Ma non ho trovato le solite vecchie sedute. E’ passato troppo tempo al tempio (interessante assonanza onomatopeica). Ed è successo di tutto. Temo le ragazze da marito, penso mentre mi guardo intorno e non trovo le vecchie. Dopo il pezzo uscito sulle ragazze da marito, intendo, sulle pagine de il Fatto […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×