Vince Marquez. Nel Gran Premio di Germania trionfa il pilota spagnolo della Honda davanti al beniamino di casa Jonas Folger in una gara ricca di emozioni e colpi di scena, caratterizzata da sorpassi e contro sorpassi. Sul podio, al terzo posto, anche la seconda Honda di Dani Pedrosa. Quarta posizione per Maverick Vinales, in rimonta sul compagno di scuderia Valentino Rossi che, dalla nona posizione, si piazza al quinto posto. Ottavo posto per la Ducati di Andrea Dovizioso, mentre finisce fuori pista a seguito di una caduta Andrea Iannone, che conclude la sua gara prima del previsto. Marc Marquez torna, quindi, in testa alla classifica mondiale, a quota 129 punti, a più 5 su Vinales e a più 6 su Dovizioso. Rossi è quarto a quota 119 punti.

“È stata una gara molto veloce, c’è stato un ritmo incredibile – le parole di Marquez nel post gara – Ho guidato bene fin dall’inizio, poi ho visto Jonas che mi ha superato. Pensavo avrebbe perso ritmo. Ho spinto al massimo ogni giro ma lui continuava ad inseguirmi, negli ultimi giri ho aumentato il ritmo, migliorando i tempi e ho aperto piccolo margine. Sono contento di andare in vacanza in testa al Mondiale, era un qualcosa a cui non avrei mai creduto. Tre gare fa eravamo 37 punti indietro. Stiamo facendo un bellissimo campionato e crediamo sempre al nostro lavoro”. Bilancio tutto sommato positivo per Valentino Rossi che commenta: “Non possiamo essere contenti per il quinto posto, speriamo sempre nel podio ma per come è andato il weekend e per come è stato il passo, abbiamo fatto il meglio che si poteva fare. La gara non è stata assolutamente male – ha sottolineato il Dottore ai microfoni di Sky Sport – Abbiamo sofferto tanto ma alla fine entrare nella top five era un buon obiettivo. E ce l’ho fatta, anche se sono quinto. Spiace non essere riuscito a lottare con Vinales per il quarto posto ma lui ha guidato meglio di me. Anche se non sono arrivato lontano”.