“Quando un giocatore è sul mercato è nostro dovere provarci”. Così Beppe Marotta, l’amministratore delegato della Juventus, commenta il caso Donnarumma e rende noto – ai microfoni della Gazzetta dello Sport –  l’interesse della società bianconera nei confronti del giovane talento campano. Occasione ghiotta per la Vecchia Signora che potrebbe quindi mettere in stand-by l’acquisto del romanista Wojciech Szczęsny per giocare la carta ‘Gigio’ per il post ‘Gigi’ Buffon, pur negando di essere stata la causa diretta del mancato rinnovo del calciatore con la società rossonera.

Una decisione, quella dell’ormai ex portiere rossonero, che diviene il sintomo del profondo mutamento nella gestione dei contratti e nella pianificazione della carriera delle nuove leve calcistiche, sempre più affiancate, negli ultimi anni, da figure di professionisti  Mino Raiola in questo caso – a tutela, o forse no, dei loro interessi. “Per le società è sempre più difficile gestire queste situazioni – continua l’a.d bianconero – Siamo di fronte a un cambiamento radicale della figura del giovane calciatore: oggi hanno dei professionisti vicino e cominciano subito a programmare la loro carriera, anche in contrapposizione con le società che li hanno cresciuti”.

Immediata la reazione del web alle parole di Marotta. Tra commenti sarcastici e amareggiati gli occhi – e i cinguettii –  dei social sono tutti puntati sul futuro del giovane portiere. Sarà in bianconero? Marotta non conferma ma nemmeno smetisce.