Lewis Hamilton ha conquistato la pole position del Gran Premio di Cina, secondo appuntamento del Mondiale di Formula 1 2017. L’inglese della Mercedes ha chiuso la terza sessione di qualifiche ufficiali sul circuito di Shanghai con il tempo di 1:31.678, precedendo l’ottima Ferrari di Sebastian Vettel. In seconda fila Bottas sull’altra Mercedes davanti alla rossa di Kimi Raikkonen.

GRIGLIA DI PARTENZA

Hamilton, che aveva già ottenuto la pole nel Gran Premio di Australia, si ripete e conquista il primo posto. Il ferrarista Vettel (+0.187) per un solo millesimo è riuscito a sfilare la prima fila a Bottas (+0.188)  e non gli resta che dire: “Peccato, ma il terzo posto non è male”. Quarto tempo per Kimi Raikkonen (+0.462). A seguire Dani Ricciardo (Red Bull),  un ottimo Felipe Massa (Williams), poi a seguire chiudono la prima decina Nico Hulkenberg (Renault), Sergio Perez (Force India), Daniil Kvyat (Toro Rosso) e Lance Stroll (Williams). Ultima fila invece per Max Verstappen su Red Bull: l’olandese è stato eliminato in Q1 e scatterà dalla 19/a casella in griglia. “Quanto è importante la prima fila? Vedremo domani. Ovviamente è stata una bella sessione, mi sono divertito molto – ha commentato Vettel in conferenza stampa -. Se fossi stato un pochino più veloce mi sarei divertito di più ma sono stato molto contento del giro che ho fatto, magari ho perso qualcosa all’ultima curva, forse sono stato un po’ codardo, frenando un pochino troppo presto, ma sono arrivato molto vicino a Valtteri (Bottas, ndr) ed è stato comunque un buon lavoro, il margine è stato sufficiente per arrivare in prima fila”.

“Le Ferrari sono state velocissime nelle prove e nelle prime sessioni di qualifiche, sapevo che saremmo stati vicinissimi, e che serviva il giro perfetto”, ha spiegato Hamilton. “Sono riuscito via via a guadagnare in in ogni settore. Il giro non è iniziato bene come nel corso della Q1 poi è andato sempre meglio, credo sia stata una questione di gomme. Mi sono sentito forte. Sono molto contento e grato per il grande impegno del team per mantenerci in lotta con la Ferrari”, ha aggiunto l’inglese.

IL PILOTA ITALIANO

Incidente per l’italiano Antonio Giovinazzi, un brutto errore ed si è ritrovato contro un muro nell’ultima curva nel giro decisivo per l’accesso in Q2. Il pilota pugliese poteva raccogliere un buon risultato, infatti negli intertempi risultava migliore del compagno di squadra Marcus Ericsson. L’azzurro comunque partirà dalla 15a posizione. “E’ stata una qualifica positiva fino a quella curva – ha dichiarato Giovinazzi a Sky – stavo spingendo per migliorare ancora di più. Chiedo scusa al team, spero domani sia una giornata migliore”.

INCOGNITA METEO

Venerdì c’è stata la pioggia, le previsioni dicono che per la gara sarà asciutta, ma la mattina è prevista pioggia e la pista potrebbe essere viscida nei primi decisivi giri di gara.

ORARI E DIRETTE TV DOMENICA 9 APRILE, GP CINA

Sky Sport F1 HD trasmetterà in diretta in esclusiva la gara da Shanghai che partirà alle 8.00 ore italiane domenica 9 aprile. Su Rai 1 invece andrà in onda alle 14.00 la differita.

GOMME E CIRCUITO

Il tracciato di Shangai con i suoi curvoni veloci, rettilinei e staccate violente metteranno a dura prova i pneumatici Pirelli. Tre mescole a disposizione per i piloti: soft, supersoft e medium. Potremmo vedere sicuramente dei sorpassi, molto lo faranno le strategie delle scuderie.

TWEET DELLE SCUDERIE