Primarie Pd? Confermo che si terranno il 30 aprile. Tocca al partito decidere, ma non vedo motivo per cambiarne la data”. Così a Otto e Mezzo (La7) il segretario Pd, Matteo Renzi, conferma la data delle primarie dem. “Chi è più pericoloso come sfidante tra Emiliano e Orlando?” – continua – “Io a differenza di altri, non parlo male degli altri. Sarà una bellissima sfida. Penso che sia una cosa bella quando tutti insieme cerchiamo di fare politica in positivo senza parlar male dell’avversario”. L’ex presidente del Consiglio scherza sui suoi chili in più e ribadisce: “Se non c’era Verdini, non passavano i diritti civili. Nel 2013 Bersani non vinse le elezioni, non è che si sono fatte le maggioranze Renzi-Verdini-Alfano o Letta-Berlusconi perché c’era una passione improvvisa per quegli alleati”. Nuova stoccata anche al M5S: “Per me i processi si fanno, i condannati vanno dentro, quelli che hanno la fedina penale sporca non devono entrare in Parlamento. Non dico che non possano fare partiti, perché mi sembra che a cominciare dal M5S quelli che hanno la fedina penale sporca i partiti li hanno creati