“Finirai anche tu due metri sotto un terreno…”. Un utente dal nome straniero (Doum Fakoly Sisco) commenta così, aggiungendo anche un pesante insulto, un post scritto l’11 gennaio dall’ex ministro Mara Carfagna, in cui la deputata forzista parlava di violenza contro le donne in riferimento agli ultimi casi contro giovanissime a Messina (con il fuoco) e Rimini (con l’acido). Parole che sono state rimosse dalla pagina Facebook della parlamentare, che due giorni dopo ha ribadito il suo messaggio contro i femminicidi.

Sul caso sono intervenuti a difesa di Carfagna esponenti bipartisan del mondo politico, tra i quali la presidentessa della Camera Laura Boldrini, il ministro dell’istruzione Valeria Fedeli e il capogruppo di Forza Italia al Senato Renato Brunetta.