“Credo che il tumore se ne sia andato”. L’ex ministra degli Esteri Emma Bonino ha dato l’annuncio in un’intervista a Enrico Lucci nel corso della puntata di “Nemo-nessuno escluso” in onda questa sera su Raidue. “Credo di esserne quasi fuori, ho ancora delle verifiche, credo che questo antipaticissimo signore denominato tumore, anche molto maleducato perché io non è che lo avessi invitato ad abitare con me, si è presentato, ma credo che, se ho capito bene, se ne sia anche andato. Anche se questa è un tipo di malattia, dicono i miei medici, da cui non si guarisce ci si impara a convivere”.

Il 12 gennaio del 2015 la Bonino, nel corso di un intervento su Radio Radicale, aveva rivelato di essere affetta dalla grave malattia: “Ho un tumore al polmone, ma non ho intenzione di interrompere la mia attività politica”, aveva detto in diretta. Il suo nome infatti era finito nella rosa dei potenziali candidati alla presidenza della Repubblica dopo le dimissioni di Giorgio Napolitano. Lei aveva assicurato che si trattava di retroscena senza fondamento e aveva annunciato di essere malata, ma non per questo di voler abbandonare la vita politica. “Perché da una passione politica non ci si dimette, non ci si può dimettere. Però è chiaro che le mie attività dovranno essere organizzate in base alle esigenze mediche a cui è necessario dare in questo momento una priorità assoluta. E’ una cosa non facile anche per me”.