Serenità, felicità, libertà, bisessualità e visibilità sono le parole chiave del “Bi Day“, la giornata mondiale della bisessualità che quest’anno si celebra per la prima volta anche in Italia. La campagna organizzata dal coordinamento internazionale 2016 delle associazioni bisessuali, si affida allo slogan “Bi Happy” ispirandosi al binomio “accettazione = felicità“. La manifestazione è nota anche con il nome di Bi Visibility Day o Bi Pride Day e International celebrate bisexuality day ed è stata organizzata il 23 settembre di ogni anno dal 1999. L’obiettivo è quello di sensibilizzare la comunità internazionale sui diritti delle persone bisessuali.

Il tema, come spiegano gli organizzatori, continua a essere molto discusso in Italia dove sono frequenti gli episodi di bullismo e discriminazione sulla base dell’orientamento sessuale. L’iniziativa per la prima volta viene riconosciuta ufficialmente anche nel nostro Paese: “E’ un primo passo che assume ancor più importanza in una nazione che si misura per la prima volta con la legittimazione delle unioni non esclusivamente eterosessuali”, si legge nel comunicato. Il riferimento è alla legge Cirinnà che consente le Unioni civili e che è stata approvata nei mesi scorsi in Parlamento. La campagna europea sulla bisessualità è stata firmata dal fotografo italiano, Alberto Still. L’idea era rappresentare la “felicità” attraverso il sorriso dei ragazzi e delle ragazze contenti di essere vicini e abbracciati, contro la paura della “BiFobia”. “L’energia è il filo portante di questa campagna”, ha spiegato il fotografo. “Le risate e il colore si rafforzano reciprocamente in un’esplosione di felicità”.