Le è apparso in casa all’improvviso. Prima l’ha costretta a farsi consegnare il cellulare. Poi le ha puntato contro un coltello. L’ha trascinata in camera da letto e l’ha stuprata. E’ successo la scorsa notte a Milano, in via Gaffurio, non lontano dalla Stazione Centrale. La vittima è una ragazza rumena di 22 anni che ha descritto il suo aggressore come un nordafricano sui 30 anni.

Dopo aver subito la rapina e la violenza sessuale, la 22enne ha raccontato alla polizia che l’uomo è scappato. Lei lo ha inseguito. Poi ha chiesto aiuto a due amici incontrati in strada. Secondo quanto si è appreso il 118 è intervenuto alle 22.40: la ragazza presentava escoriazioni ed ecchimosi ed è stata trasportata in codice verde alla clinica Mangiagalli dove è stata sottoposta al protocollo di supporto antiviolenza.

Quello che rimane da accertare è il contesto in cui è maturata l’aggressione, e in particolare come l’uomo sia potuto entrare nell’appartamento. Le indagini sono condotte dalla Squadra mobile. L’aggressore, presumibilmente nordafricano, si è portato via il telefono cellulare della vittima. Di lui ancora nessuna traccia.