Due donne fanno il loro ingresso in posizioni di primo piano nei Comuni di Roma e Milano: Carla Romana Raineri sarà il nuovo capo di gabinetto del Ca,pidoglio, mentre Arabella Caporello sarà la prima city manager donna del Comune di Milano.

La nomina di Raineri è arrivata dopo le numerose polemiche legate al conferimento dell’incarico: in un primo momento il candidato in pectore era Daniele Frongia, poi si era parlato di Daniela Morgante, sponsorizzata dalla deputata Roberta Lombardi. Ma ora la decisione della sindaca Virginia Raggi è ufficiale, che ha scelto la magistrata chiamata dall’ex commissario Tronca a capo dell’anticorruzione del Comune di Roma.

A dare l’annuncio, in un post su Facebook, è la stessa prima cittadina. “È un piacere annunciare che il ruolo di capo di gabinetto nella mia amministrazione sarà ricoperto dal magistrato Carla Romana Raineri, che ringrazio e alla quale invio un augurio di buon lavoro – scrive Raggi – Il cambiamento passa per i cittadini e attraverso le istituzioni, con le istituzioni che si impegnano per il cambiamento”. L’interessata ha risposto: “Desidero ringraziare la Sindaca Virginia Raggi per il prestigioso incarico e, soprattutto, per avermi attesa così a lungo, sopportando stoicamente le ostilità dei suoi avversari politici e della stampa”.

Intanto, Milano avrà la sua prima direttrice generale donna. Arabella Caporello, 43 anni, marchigiana d’origine ma a Milano dal 1991, ha lavorato nel settore del Private Equity. Tra il 2012 e il 2014, ha svolto il ruolo di assistente esecutivo al consiglio di gestione della Banca Popolare di Milano. Da maggio 2016 è anche componente del consiglio di amministrazione di Sea, la società che gestisce gli aeroporti milanesi.