Chi la ricorda nei panni di zia Yetta nel telefilm film cult degli anni Novanta “La Tata”, sicuramente pensava fosse morta chissà quanti anni fa. E invece Ann Morgan Guilbert, l’attrice americana che ha interpretato lo spassosissimo personaggio, è morta il 14 giugno 2016, a 87 anni, stroncata da un cancro. Colpa dei panni da vecchia rincoglionita che la Guilbert doveva indossare al fianco di Fran Drescher. Una vecchietta svampita e in un mondo tutto suo che è riuscita a oscurare personaggi molto più centrali nelle vicende raccontate nella sitcom.

Nella versione italiana era la zia della protagonista, appunto, perché erano ancora anni balordi in cui si stravolgevano le storie delle serie americane per accomodarle ai gusti italici. Tata Francesca era diventata originaria di Frosinone, la madre era diventata zia Assunta e nonna Yetta, appunto, un’altra zia. Per fortuna, questa scelta scellerata non aveva intaccato l’incredibile comicità di un personaggio che, a distanza di quasi vent’anni dalla fine della serie, è ancora amatissimo anche da spettatori che all’epoca erano in fasce. La notizia della morte di Ann Morgan Guilbert è stata data dalla figlia Nora Eckstein, mentre sui social è subito partito un massiccio e sentito ricordo dei fan e dei colleghi. Fran Drescher, protagonista de La Tata, ha voluto ricordare la collega su Twitter: “sono molto triste per Annie. È stata splendida nei panni di mia nonna Yetta. Era anche una donna molto dolce”.

A parte la fortunata partecipazione a La Tata, Ann Morgan Guilbert ha partecipato ad altre produzioni importanti sia in tv che in teatro, sin dai primissimi anni Sessanta, ma la sua immagine sarà indissolubilmente legata a zia Yetta.