Amber Heard avrebbe alle spalle un’unione omosessuale e un cambio di cognome: sarebbe stata infatti con la fotografa Tasya Van Ree e l’unione sarebbe durata dal 2008 al 2012. A scriverlo sono alcuni tabloid britannici, come il DailyMail e il Mirror: secondo il giornale britannico, ai tempi il matrimonio gay non era legale ma alcune carte dimostrerebbero che le due si consideravano e si comportavano a tutti gli effetti come una coppia spostata fino a 2011, quando il tutto sarebbe stato annunciato con una cerimonia privata a New York (anno in cui il matrimonio gay è stato legalizzato), senza però alcuna ufficializzazione.  La Heard non ha quindi dovuto divorziare ma “solo” chiedere di riavere il proprio cognome. Secondo i tabloid inglesi, Depp non avrebbe gradito il fatto che la ex moglie fosse ancora in buoni rapporti con la Van Ree.