“Sono offesa, infastidita e indignata per quello che ha detto Sinisa Mihajlovic (“Le donne sono inadatte a parlare di calcio“). Un cafone. Ma nel mondo del calcio tra gli addetti ai lavori moltissimi la pensano come lui. E anche gli allenatori. Guardate Roberto Mancini come si è comportato con Michaela Calcagno. Quando si trovano di fronte alle donne si sentono infastiditi, offesi, dalle domande di una donna”. Così Paola Ferrari, conduttrice sportiva Rai, commenta a “La Zanzara (Radio 24), le frasi dell’ex allenatore del Milan. Ma la giornalista parla anche del suo rapporto con Daniela Santanchè, ex socia in affari: “La sento poco, abbiamo qualche problema negli ultimi tempi. Ma avevo avuto qualche sentore di una rottura con Sallusti, le prime crepe ci sono state quando si è parlato della sua candidatura a sindaco di Milano. Sicuramente – dice la Ferrari – quello con Alessandro è stato un grande amore, e se si sono separati sinceramente di questo mi dispiace. Si può dire che Daniela prima ha divorziato da me, poi da Sallusti. Sempre sia vera la notizia”