Un gran casino: ecco cos’è l’Isola dei Famosi 2016, e la puntata di lunedì sera ha dimostrato ancora una volta che in mancanza di idee autoriali geniali, l’escamotage per creare un minimo di narrazione è buttarla in caciara. Dopo qualche settimana di tentativi andati a vuoto (e pensare che le avevano provate proprio tutte, fino ai peni sballonzolanti), finalmente qualcosa si è mosso, tra i naufraghi sonnacchiosi e pigri. Tutta la noia isolana si è trasformata improvvisamente in uno gioco al rimpiattino di rinfacci e accuse, pettegolezzi e antipatie. Al centro di tutto, ovviamente, c’è Simona Ventura, sempre più protagonista (nel bene e nel male) di questa edizione del reality di Canale5.

Gli ascolti continuano a essere discreti (4,2 milioni e 21,87% di share), ma a vincere la sfida è ancora una volta Montalbano, ancora una volta in replica, ancora una volta con cifre da urlo (7,7 milioni e 31%). Ma cosa è successo esattamente ieri sera? Mica facile da ricapitolare, in realtà, perché tra eliminazioni fast e litigi furious, chi ha capito qualcosa è bravo. Cominciamo dalle certezze: il televoto della settimana vedeva scontrarsi Alessia Reato, Gianluca Mech e Fiordaliso, ed è proprio quest’ultima a dover abbandonare l’Isola. Felice come una Pasqua, la cantante ha salutato isola e isolani ed è scappata con un sorriso sulle labbra che in queste settimane di naufragio non le avevamo mai visto.

Prima di dare conto delle eliminazioni a sorpresa, dei desnudos finalmente vestiti per sempre e di nuove spiagge su cui vivere, è necessario ricostruire la cagnara infinita scatenatasi a un certo punto del programma, per la gioia di Alessia Marcuzzi, Alfonso Signorini, Mara Venier e soprattutto degli autori del programma, ormai alla canna del gas in un’Isola che non decollava. Tutti contro tutti, ma soprattutto Mercedezs Henger e Jonas Berami contro Simona Ventura. I due baldi giovani hanno accusato Queen Simona di essere falsa e disonesta, con la figlia di Eva Henger che ha chiosato addirittura con un eloquente “Non sono certa che la Ventura sia una brava persona nella vita reale”.

La conduttrice torinese ha sorprendentemente mantenuto un certo aplomb, incassando e replicando con fermezza e promettendo battaglia. E visto che Nostra Signora del Canavese è donna vendicativa anzichenò, forse Mercedezs e Jonas farebbero bene a guardarsi le spalle. E a fine puntata, quando si è capito che i due nominati della settimana sarebbero stati proprio l’attore spagnolo del Segreto (simpatico come una cartella di Equitalia) e la Ventura, si è materializzato l’Armageddon, lo scontro finale tra i due personaggi più forti di questa Isola dei (non) Famosi.

Ma tra la gazzarra iniziale e l’apertura del televoto ci sono state tre ore di fatti e fattacci, che cercheremo di riepilogare andando per ordine. Gracia de Torres vince la prova leader (e sarà proprio lei a mandare la Ventura al televoto), l’egittologo Aristide Malnati viene eliminato senza un vero perché, Giacobbe Fragomeni viene scelto dai famosi per lasciare Isla Desnuda e entrare nel circoletto poco esclusivo dei naufraghi a tutti gli effetti, Paola Caruso (la Bonas di Bonolis) vince il televoto contro Patricia Contreras e acciuffa l’ultimo posto libero a Cayo Paloma. Poi i tre eliminati della serata (Fiordaliso, Malnati e Contreras) vengono spiaggiati sulla “nuova” Playa Soledad (venduta come una novità ma che in realtà è la riproposizione dell’Ultima Spiaggia): Aristide e la Contreras accettano, Fiordaliso saluti tutti con un sonoro “Ciaone” e lascia il gioco. All’ennesimo televoto, a spuntarla è l’egittologo amico di Signorini, con l’attrice di The Lady che torna a casa dopo aver perso tutti i televoti possibili e immaginabili (avrebbe perso anche contro una mangrovia, probabilmente).

Come già anticipato, il nominato del gruppo è Jonas Berami, quello del leader è Simona Ventura. E ora per quest’ultima sono cocchi amari, visto che l’attorino spagnolo è inspiegabilmente amatissimo dal pubblico. Anzi, la cosa si spiega fin troppo bene. Berami è il frutto di una combo letale: Il Segreto e Uomini & Donne, due dei programmi più visti su Canale5, e dunque il target della rete ammiraglia di casa Mediaset non può che amarlo alla follia (e “follia” è proprio il termine più adeguato per spiegare tale smodato affetto. Simona Ventura rischia assai, perché al televoto non sembra così forte. Qualora dovesse perdere la sfida delle sfide, ci sarebbe sempre Playa Soledad come ultima chance di continuare la sua inedita esperienza da concorrente di reality, ma lo smacco sarebbe comunque enorme e bisognerebbe capire se il contraccolpo sarebbe sopportabile.

Ma Simona Ventura rischia anche per un altro motivo: la conduttrice Alessia Marcuzzi pare non essere una grande fan dell’ingombrante concorrente e collega. Beninteso: quando la Marcuzzi parla direttamente con SuperSimo, il tono è da agnellino, con tanto di complimenti ripetuti ad libitum per lodare la tenacia e la forza della Ventura. Quando Simona non ascolta, però, ecco che la conduttrice romana aizza tutti gli altri abitanti dell’Isola, compresi granchi e telline, contro “the Queen”. Ulteriore tentativo di creare un minimo di interesse attorno a un reality che sembra stanco? Gelosia tra primedonne? Timore di venire oscurata dalla Ventura (e in realtà già succede sin dalla prima puntata)? Chissà. Di sicuro c’è che siamo arrivati addirittura ad accusare la Ventura di “razzismo” solo perché si è rivolta a Berami con la frase “Tornatene in Spagna”. Trattasi dello stesso Berami che dalla prima puntata parla di “mafia” e di “italiani che sono tutti bla bla bla”. Se questo è razzismo, dunque, Borghezio è Madre Teresa.

Le urne del televoto sono aperte e solo il responso di lunedì prossimo chiarirà definitivamente gli equilibri delle forze in campo. Una cosa, però, deve essere chiara: senza Simona Ventura, l’Isola dei Famosi 2016 rischia di diventare ancora più noiosa (e mica è facile peggiorare, peraltro). Gli autori e Alessia Marcuzzi sono davvero disposti a rischiare così tanto pur di far cadere la regina?