Ancora poche ore e su Rai1, sabato 20 febbraio 2016 alle 21.10, torna Ballando con le stelle, il talent condotto da Milly Carlucci in cui tredici concorrenti vip danzano sulle punte. Tra chi ha voglia di mostrare cosa è diventata e imparare qualcosa (Asia Argento), chi vuole mettersi in gioco (Salvo Sottile, Rita Pavone), chi vuole chiudere il cerchio (Lando Buzzanca) e chi vuole mostrare un’immagine diversa di sé (Margaret Madé), ecco i nomi dei ballerini: Lando Buzzanca, Rita Pavone, Enrico Papi, Pierre Cosso, Salvo Sottile, Iago Garcia (nel cast della soap campione di ascolti di Canale 5 Il Segreto), Margareth Madé, Platinette (con una trentina di kg in meno e tanta ironia: “Se Disney ha fatto ballare gli elefanti in Fantasia, spero di farcela anche io”), Asia Argento e Nicole Orlando, la campionessa paralimpica di atletica vincitrice di medaglie mondiali. A fianco dei concorrenti, i maestri, con le coppie così composte: Orlando-Stefano Oradei; Buzzanca-Sara Mardegan; Pavone-Simone Di Pasquale; Cosso-Maria Emachkova; Garcia-Samanta Togni; Argento-Maykel Fonts; Papi-Ornella Boccafoschi ; Madé-Samuel Peron; Morrone-Ekaterina Vaganova; Platinette-Raimondo Todaro; Sottile-Alessandra Tripoli; Sguazzini-Vera Kinnunen; Daniel Nilsson-Valeriia Belozerova.

A giudicare i concorrenti, la giuria composta dai confermati Carolyn Smith, Guillermo Mariotto, Ivan Zazzaroni e Fabio Canino, con la new entry Selvaggia Lucarelli (ospite della passata edizione e giurata – forse a tempo – in questa), oltre a Sandro Mayer commentatore a bordo campo.  Il meccanismo è oramai rodato: ognuna delle coppie di concorrenti, al termine della puntata potrebbe essere eliminata, ma tutte – previo impegno e costanza – potranno rientrare in una delle puntate successive: tra balli caraibici, standard e latino-americani, non mancheranno le prove a sorpresa; più che alla giuria, comunque, il verdetto finale spetta al pubblico con il televoto.

Dopo dieci edizione, Ballando con le stelle 11 si rinnova nella modernità: durante la presentazione, Carlucci ha spiegato come a fronte di un gruppo autoriale (e di produttori) compatto, per il talent comincia un nuovo inizio, un’edizione numero uno in cui si farà un nuovo percorso, con novità strutturali durante il programma. Oltre a tanti nuovi maestri cercati in giro per tutta Italia, “Vogliamo intraprendere – ha anticipato la conduttrice – un nuovo percorso, ci sentiamo come una pianta che risboccia a primavera. Cercheremo di essere tradizionalisti e al tempo stesso innovativi: ma le novità ve le faremo scoprire puntata dopo puntata”.

Ospite della prima puntata, la cantante Conchita Wurst, che si improvviserà ballerina: dopo le polemiche sul Sanremo Cirinnà-friendly (senza dimenticare quelle che toccarono la Wurst in prima persona al Festival 2015), a dirsi felice per questa apertura in primetime è Platinette, che parla della sua presenza e di quella di Conchita come di un “nuovo corso, segnale di autentica apertura senza pregiudizio”. E proprio la vincitrice austriaca dell’Eurovision Song Contest con il brano “Rise Like A Phoenix” sarà la prima a saggiare la durezza del programma: in poche ore, Wurst ha dovuto imparare una coreografia da eseguire durante la diretta del programma. La sua esibizione verrà valutata dalla giuria ed il punteggio ottenuto servirà a migliorare la classifica di una delle coppie in gara. Basterà tutto questo a vincere la concorrenza di C’è posta per te di Maria De Filippi?