Due versioni del titolo, un aggettivo scomparso e una traduzione “libera”. L’articolo del Financial Times (leggi qui) sul Movimento 5 Stelle fa discutere la politica italiana. Il pezzo è stato pubblicato a fine dicembre e subito tradotto sul blog di Beppe Grillo (leggi qui), ma con qualche modifica. “E’ falso il titolo ed è falsa la traduzione dell’articolo”, commenta il deputato Pd Giampaolo Galli. E subito in rete arriva la reazione dei grillini: “Regalate un dizionario ai piddini bugiardi”.

Financial TimesNel mirino delle critiche innanzitutto il titolo. Grillo sul blog ha tradotto quello della versione cartacea “Five Star Movement comes of age” con “il M5S è maturo”. Secondo i democratici invece sarebbe più corretto “sta maturando”. Inoltre una volta che l’articolo è stato pubblicato sul sito internet del Financial Times è diventato “Italy’s Five Star Movement wants to be taken seriously“, ovvero “Il M5S vuole essere preso sul serio”. Due versioni contro cui si è scagliato il deputato Galli: “La traduzione di Grillo suggerisce al lettore che ‘maturo’ è il giudizio del giornale, non la mera aspirazione del M5S”.

Altro dibattito riguarda il sottotitolo del pezzo. Il Financial Times recita: “Protest group has come a long way since its eccentric start and is now the country’s second party”, ovvero “il gruppo di protesta ha fatto una lunga strada dalle sue origini eccentriche ed è ora il secondo partito della nazione”. Ma sul blog di Grillo la traduzione è più “libera”: “Il Movimento 5 Stelle è maturo. Un partito dal passato eccentrico si reinventa come seria alternativa a Renzi”. E proprio quest’ultima versione (“serie alternativa a Renzi”) non trova alcun riscontro con la traduzione letterale.

Infine c’è la scomparsa della parola “populista“. Il pezzo di James Politi attacca così: “When the populist Five Star Movement burst into Italian politics in 2009″. Mentre sul blog del leader M5S diventa: “Quando il M5S esplose nella politica italiana nel 2009 durante la crisi economica, era caratterizzato da una protesta senza compromessi e dalla burlesca, sardonica figura del suo leader”.