E’ morto Luca De Filippo, attore e regista, figlio di Eduardo. Era stato ricoverato il dieci novembre per una discopatia e per questo aveva interrotto la tournée della commedia di Eduardo “Non ti pago“, facendosi sostituire da Gianfelice Imparato. “Un giorno triste per il teatro italiano e per Napoli. Addio Luca De Filippo, grande artista, degno erede di Eduardo”, ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio Matteo Renzi, dopo aver appreso la notizia della scomparsa.

Nato a Roma nel 1948 aveva cominciato a recitare da bambino, col padre, nella commedia Miseria e Nobiltà, nella quale interpretò Peppeniello. In un’intervista a Repubblica rilasciata nel 2014 del padre aveva detto: “A teatro? Non ha mai alzato la voce con me. Ma in verità neanche mi ha mai detto bravo”. Eppure l’affetto e il ricordo di Eduardo non ha mai abbandonato Luca che, nella stessa intervista aggiungeva: “È come se una parte di lui fosse rimasta in me: gli anni di insegnamenti, di convivenza noi due soli, dopo che mia madre, Thea Prandi, e mia sorella Luisella morirono a distanza di poco tempo l’una dall’altra. Nel ’60 e ’61. Io avevo dodici anni, Eduardo era già un uomo anziano. La nostra fu anche una convivenza gradevole. Lui era un grande umorista, quando voleva. Certo, c’erano anche lunghi silenzi tra noi. E poi c’era il teatro”.

Il teatro, appunto: il vero debutto di Luca è a 20 anni con Il figli di Pulcinella di Eduardo, con lo pseudonimo Luca della Porta. Intensa, da quel momento, la sua attività teatrale, con la regia del padre e molte sono anche le apparizioni cinematografiche e televisive. A maggio del 2003 debutta al Teatro San Carlo, con la regia di Francesco Rosi, la nuova messa in scena di Napoli Milionaria!, a quasi sessant’anni dalla prima storica rappresentazione del 25 marzo 1945. Nel 2015 diventa direttore della Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Napoli. Figlio di Eduardo e della cantante e attrice Thea Prandi, ha spostato nel 2013 Carolina Rosi, figlia del grande regista Francesco Rosi, dalla quale ha avuto tre figli.