Cresce ancora il Movimento 5 stelle, in calo Pd e Lega Nord. Al tempo stesso aumenta la fiducia nel governo Renzi e nella possibilità di ripresa economica. Sono questi i risultati delle rilevazioni settimanali dell’istituto Ixè in esclusiva per Agorà (Raitre).

Secondo le intenzioni di voto, in una settimana il M5S passa dal 26,4% al 27,5% mentre il Pd si ferma al 33,8% (-0,2%). Scende anche la Lega Nord (14,1%, -0,7%). Se si votasse oggi, l’affluenza sarebbe al 64,2%. Questo il quadro completo delle intenzioni di voto (tra parentesi la differenza percentuale rispetto alla settimana precedente): PD 33,8% (-0,2). M5S 27,5% (+1,1). Lega Nord 14,1% (-0,7). FI 9,8% (+0,2). SEL 3,9% (-0,2). FDI 3,0% (-0,1). AP (NCD+UDC) 2,8% (-0,7). PRC 1,0% (+0,1). IDV 0,4% (-0,2). SC 0,4% (+0,2). VERDI 0,3% (-0,1).

Sale invece la fiducia nel governo Renzi (29 per cento), registrando un aumento di due punti percentuali rispetto alla scorsa settimana. Stabile la fiducia nel presidente del Consiglio al 32%. Secondo l’istituto di Roberto Weber, il politico più amato rimane il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al 63%. Altissima la fiducia in Papa Francesco, stabile all’89%. Da alcune settimane Ixè registra per Agorà (Rai3) anche il tasso di fiducia degli italiani nella ripresa economica. Questa settimana il 37% vede segni di ripresa (il 60% invece no). La settimana scorsa la quota di ottimisti era al 36 per cento.

Per quanto riguarda invece i cambiamenti sulla scena politica di Roma, per il momento il commissario Francesco Paolo Tronca raccoglie il 29% della fiducia. Il 35% non si fida neanche del prefetto per risolvere i problemi della capitale, mentre il 36% non si esprime. Secondo la rilevazione per lo ‘scettro’ di capitale morale, come il presidente Anac Raffaele Cantone ha definito Milano, il 53% degli intervistati promuove il capoluogo lombardo, mentre solo il 18% punta sulla capitale. L’immagine di Expo e quella di Mafia Capitale hanno sicuramente influito sul risultato finale. Fiducia invece nella sicurezza durante il Giubileo: il 57% degli italiani interpellati da Ixè non teme attentati durante questo lungo evento. Questa paura, invece, tocca il 33% degli intervistati.