E’ stato ritrovato il 39enne sparito dalla sua casa di Livorno sotto gli occhi degli assistenti sociali portando con sé il figlio di 5 anni affidato alla madre. Alessandro Del Grande, dipendente alla Piaggio, è stato ritrovato insieme al bambino all’Acquavillage di Cecina, a 50 chilometri dal capoluogo. Il bambino sta bene. L’uomo è rimasto in silenzio. Insieme sono saliti su una pantera della Polizia diretta verso Livorno. I due sono stati riconosciuti da un’amica della madre che si trovava al parco acquatico e che ha avvertito subito il 113.

Del Grande, separato dalla moglie, poteva vedere il figlio due volte a settimane e solo in presenza degli assistenti sociali. Lo aveva deciso il Tribunale lo scorso 31 luglio. Una decisione a cui l’uomo si è opposto con volantini e post su Facebook per tentare di sensibilizzare l’opinione pubblica. Giovedì, in occasione della prima visita, Del Grande è riuscito ad allontanarsi dalla sua abitazione con il piccolo nonostante la presenza degli assistenti. Per farlo ha usato uno stratagemma. Ha chiesto al bambino di seguirlo in una stanza per prendere un giocattolo e poi ha chiuso la porta a chiave ed è uscito in strada saltando fuori dalla finestra al pianterreno.

Del Grande e il figlio sono saliti sul furgone e sono andati via, mentre gli assistenti sociali hanno immediatamente chiamato la Polizia. Dal primo pomeriggio di ieri del padre si erano perse le tracce. Il suo cellulare era spento. La caccia all’uomo è scattata immediatamente vista la delicata situazione familiare. Mentre la madre è stata sentita dalla squadra mobile e ha fornito tutti i particolari necessari alle indagini. Ma per lei sono state ore di paura, perché il quadro psicologico – trapela dai servizi sociali – è quello di un uomo “molto tormentato e con rapporti conflittuali ed esacerbati con il resto della famiglia”. Secondo i vicini di casa era “un uomo molto taciturno e anche il figlio lo si vedeva molto di rado”.

“La madre è in questo momento comprensibilmente felice. Ciò che è più importante è che adesso il bambino sia con lei e che sia sereno” ha detto l’avvocato Paola Bernardo, legale della madre.