Mario Balotelli è tornato improvvisamente al centro di questo calciomercato. Il futuro di SuperMario, infatti, sembra nuovamente in patria, considerato che almeno quattro squadre stanno sondando il terreno per accaparrarsi le prestazioni dell’ex attaccante di Milan e Inter.

Andando con ordine è stata la Sampdoria la prima a interessarsi a Balotelli, con il presidente Massimo Ferrero in persona che nei giorni scorsi ha dichiarato apertamente: “Dieci milioni per Balotelli? Se mi fanno lo sconto lo aspetto a braccia aperte”. Stesso discorso per il Bologna: dell’ultim’ora le dichiarazioni del ds rossoblù Pantaleo Corvino che vedrebbe nel capoluogo emiliano la piazza giusta per rilanciarsi: “Lo prenderei, avrebbe tante motivazioni. Certo, a livello finanziario – spiega Corvino al Corriere dello Sport -, il Bologna ha determinati parametri da rispettare. Ma al prezzo giusto, valuterei anche la possibilità di acquistarlo a titolo definitivo”.

Apertissima anche la pista Lazio: Mino Raiola, a Roma per definire il passaggio in biancoceleste di Ricardo Kishna, avrebbe proposto il giocatore ai dirigenti laziali. Nel caso che  l’undici di Stefano Pioli riuscisse a passare il turno ai playoff di Champions League, a quel punto la Lazio avrebbe decisamente bisogno di un attaccante di livello internazionale per essere competitivi anche in Europa. Difficile, ma non impossibile, che SuperMario si trasferisca invece alla Fiorentina: per quanto l’idea affascini la dirigenza viola, in riva all’Arno la tifoseria toscana ha già dimostrato di non gradire il giocatore, considerato ancora un bad boy inaffidabile.