Nico Rosberg vince il Gran premio d’Austria, ottavo appuntamento stagionale del campionato mondiale di Formula 1. Si tratta del terzo successo stagionale, l’undicesima in stagione e sesta doppietta su otto gare della Mercedes Il pilota della Freccia d’argento ha dominato la gara, seguito dal compagno di scuderia Lewis Hamilton, penalizzato con cinque secondi durante il 39° giro per aver sorpassato la linea bianca della pit lane mentre rientrava dalla sosta. Terzo Felipe Massa della Williams, seguito dal pilota Ferrari Sebastian Vettel, entrambi a oltre 15 secondi di distacco dalla prima posizione. Durante la gara, il pilota tedesco ha avuto un problema alla gomma posteriore destra ed è stato costretto a fermarsi ai box per 13 secondi, sosta che lo ha fatto scivolare in quarta posizione. La Ferrari per la seconda volta consecutiva è fuori dal podio.

Dopo il primo giro, il pilota della Ferrari Kimi Raikkonen e quello della McLaren-Honda Fernando Alonso sono già fuori a causa di un incidente: l’auto dello spagnolo è finita sopra quella del finlandese. I due sono usciti indenni. È intervenuta la Safety Car che è rimasta sul circuito per quasi sei giri. Dopo un controllo medico, Alonso ha parlato dell’incidente ai microfono di Sky Sport: è “tutto ok, era obbligatorio andare a fare i controlli, l’incidente è stato forte. Io ero 5-6 metri dietro. Lui è uscito dalla curva pattinando con le gomme, ha perso la macchina e siamo andati contro il muro. Fortunatamente non è successo nulla perché l’auto gli è passata vicino alla testa“. Anche Raikkonen ha voluto raccontare l’episodio: “Ho avuto un pattinamento e sono andato fuori pista. Non so cosa è successo, all’inizio sono andato a sinistra. La gara è finita, ora non mi resta che pensare alla prossima gara”. Fuori anche la McLaren-Honda di Jenson Button per problemi tecnici al 9° giro. Continua il periodo ‘no’ della scuderia di Woking.