“Con le posizioni che occupiamo e le prestazioni che abbiamo credo che, per noi, sia  un’opzione intelligente concentrarsi sul prossimo anno”. Sono le parole del pilota McLaren-Honda Fernando Alonso. Su autosport.com, l’ex Ferrari sembra suggerire al team di iniziare a lavorare al 2016, visti i risultati deludenti di quest’anno: Jenson Button è 17° con 4 punti, mentre Alonso è 18° a quota 0 punti.

“Non ho alcun problema a partire in ogni singola gara dalla pit lane se continuiamo migliorare la vettura – continua Alonso – Questa è la priorità ora, concentrarsi sulle prestazioni dell’anno prossimo, e vediamo che cosa può garantire la squadra. Io credo che il progresso sia stato abbastanza sorprendente finora – conclude – la seconda parte della stagione è un punto interrogativo per noi, ma siamo tutti molto ottimisti“.

Non è d’accordo il compagno di scuderia Button. Il pilota inglese crede che sia sbagliato abbandonare completamente la stagione. “Non puoi cancellare quest’anno – dice il pilota su autosport.com – non ci saranno modifiche regolamentari. Siamo qui per sviluppare e rendere l’auto più veloce, fare il miglior lavoro possibile durante le gare. Così l’anno prossimo sarà sicuramente più eccitante e forse gareggeremo per i primi posti. Ma per fare lo sviluppo – conclude – è necessario spingere e vedere cosa si può fare ogni gara”.

Secondo la versione online de La Gazzetta dello Sport, la Honda potrebbe considerare l’aiuto della Manor, scuderia automobilistica britannica sotto contratto con la Ferrari fino alla fine della stagione, per lo sviluppo delle auto nel 2016. “Per quanto riguarda il motore del 2016 la partita è aperta – ha detto il direttore sportivo della Manor Graeme Lowdon – al momento abbiamo un ottimo rapporto con la Ferrari e loro sono estremamente disponibili, ma abbiamo ampia flessibilità su dove andare e come muoverci”.