“Ncd come il Grande Fratello. Nominata da Alfano sono dovuta uscire dalla ‘casa’ per le mie idee”. Nunzia De Girolamo commenta così, su Twitter, quanto successo alla Camera, dove ha lasciato il suo posto di capogruppo di Area Popolare (Ncd+Udc). Incarico che da oggi ricopre Maurizio Lupi, l’ex numero uno delle Infrastrutture e Trasporti, che si è dimesso dopo il coinvolgimento (non è indagato) nell’inchiesta sulle grandi opere che ha portato all’arresto di Ercole Incalza. Il ministro degli Interni Angelino Alfano, infatti, ha chiesto a Lupi la disponibilità a guidare il gruppo di Area Popolare a Montecitorio al posto di De Girolamo (che a sua volta si è dimessa a seguito dello scandalo delle nomine alla Asl di Benevento).

Il motivo dell’avvicendamento? “Non è possibile fare il capogruppo dicendo di voler uscire dal governo“, avrebbe detto Alfano motivando la sua scelta, almeno secondo quanto riferito alle agenzie di stampa da alcuni partecipanti alla riunione di Area Popolare alla Camera. Chiaro il riferimento all’ex ministro alle Politiche Agricole e ai suoi mal di pancia nei confronti del rapporto Ncd-esecutivo. Non solo. La poltrona di vice-Lupi sarebbe stata invece offerta a Rocco Buttiglione.