Periscope sta ‘sbancando’, soprattutto su Twitter (che l’ha acquistato per 100 milioni di dollari): sono più di 27000 al giorno i tweet con l’hashtag #periscope. L’app consente di trasmettere in streaming con il proprio smartphone: è qualcosa di molto vicino al teletrasporto, hanno detto i fondatori. Attivare Periscope è piuttosto semplice: basta loggarsi con il proprio account Twitter, cominciare a seguire utenti e trasmissioni in streaming. Per molti, la potenzialità di trovarsi ‘dentro le cose’ e di raccontare la realtà con la rigorosa oggettività della diretta rappresenta una vera rivoluzione: dal backstage di un concerto, al corteo di una manifestazione, passando per i viaggi più inusuali fino alle competizioni sportive. Per altri, potrebbe invece essere l’ennesima app che va ad intaccare la privacy dando vita a contenuti in streaming di dubbio gusto (si va dal ‘live streaming della moka’ a quello della ‘passeggiata col cane’). Intanto, su twitter ne parlano tutti, in molti casi con ironia.