Vendetta di un marito tradito o iniziativa di guerrilla marketing?  In molti si stanno chiedendo se la lettera di Enzo, che questa mattina per comunicare con la (ex) moglie ha riservato un’intera pagina a pagamento sul Corriere della Sera, sia il reale sfogo di un marito tradito o un’operazione pubblicitaria. E c’è già che avanza delle ipotesi: potrebbe trattarsi di un ‘promo’ per la nuova serie di Real Time “Alta infedeltà” probabilmente condotta da Enzo Miccio che inzierà il 16 marzo. “Amore mio, per te farei di tutto lo sai. E tu invece ti faresti tutti”: inzia così la missiva di Enzo. “Dopo sette anni di matrimonio voglio raccontare a tutta Italia il tuo spregevole tradimento – continua – Da quando ti ho vista con lui avvinghiati dentro a una macchina, come amanti in incognito, per me è arrivato il buio”.

Dunque, Enzo scopre Lucia nell’abitacolo di un’automobile in atteggiamenti intimi con un altro uomo e a quel punto che fa? La aspetta a casa e le dice che sa tutto? No. Enzo scopre un’attitudine alla Sherlock Holmes e si mette a indagare: “31 giorni per l’esattezza – precisa nella lettera – e ho scoperto che c’era dell’altro ancora! E soprattutto, degli altri. I martedì a cena con le amiche, avevano un fuori menù speciale, diciamo, perché non erano che uno squallido teatrino di amanti! Tu e i tuoi… “amici”. Molto bene e allora racconto tutto”.

E così è: Enzo racconta di una vacanza con fatta da Lucia con un avvocato, a spese di lui: “Non sapevo ti piacessero i ricchi – scrive – E infatti mi sa ti piacciono tutti, dalle foto che c’erano nel tuo computer”. E qui, il ‘nostro’ confessa di aver “frugato” nel computer della moglie e di aver scoperto l’avventura con il personal trainer “real-macho“. “Ma che persona è? – si chiede Enzo facendo riferimento al nomignolo di lui – Ma che persona sei tu? Ma la cosa peggiore Lucia, è la becera storia che ti stai facendo ora con tu sai chi. Vedo che ti sei trovata bene con i miei colleghi, se vuoi te ne presento altri”

Il nostro matrimonio è finito” – conclude Enzo – Ti lascio. Ma non immaginarci qui da soli, io e la mia ossessione di te che mi hai tradito con tutto il mondo. Io non tornerò indietro. Hai sbagliato tu e non mi vergogno a raccontare a tutta Italia la vita della mia mogliettina perfetta. Anzi, ho perfino aperto una pagina facebook.com/tuoexmarito. Io e te ci vediamo in tribunale”. Firma, “il tuo ex marito”.

E la pagina sul social di Zuckerberg è attiva già da qualche ora, con i primi messaggi di ‘solidarietà’ e di sostegno per Enzo ma anche con le prime critiche “E allora tutti quegli uomini che tradiscono le mogli?”. Cuore spezzato o operazione di marketing, chissà. Fatto sta che, come faceva notare Lettera43 qualche tempo fa, il numero dei privati che comprano pagine su quotidiani nazionali per scopi personali è in aumento: “l’addio al gatto Eros“, pubblicato da un anonimo a dicembre 2012 sul Corriere della Sera, aveva ‘fruttato’ al quotidiano RCS ben 40mila euro. E sempre a proposito d’amore, Martina Colombari scelse di festeggiare 17 anni d’amore insieme al suo Billy Costacurta comprando una pagina (sempre sul Corriere) e dedicandogli un “Grazie Ale per questi meravigliosi 17 anni passati insieme. Buon anniversario, tua Martina”.