Femminilità ed eleganza queste le parole chiave che sintetizzano i look della prima serata del Festival di Sanremo. Abbandonate le vesti di rockettara la prima valletta a presenziare sul palco è stata Emma Marrone che si è presentata con un vestito lungo bianco firmato da Francesco Scognamiglio come fosse una sposa novella. Trasparenze e seduzione per la bella salentina che dopo la scalinata esclama :” Stasera mi sento una principessa”. Un mantello strascico è stato protagonista del primo look ideato da Daniele Carlotta della seconda valletta arrivata sul palco dell’Ariston, Arisa.

Rosso il colore dominante in questa prima serata della kermesse, indossato anche dalla terza presenza femminile Rocio Munoz Morales, ricoperta di tulle in un abito fiabesco che ricorda quelli dell’edizione sanremese di Antonella Clerici. La prima donna a rompere il ghiaccio tra le cantanti è stata Chiara Gagliazzo, fasciata in un abito lungo di raso giallo firmato da Stella McCartney, ha stupito e incantato con la sua canzone. Tra i protagonisti maschili, Carlo Conti impeccabile con il suo smoking blu notte firmato da Salvatore Ferragamo. Un abito tunica di Albino per la sensualissima Malika Ayane anche lei in rosso. Spalle scoperte, guanti lunghi per Grazia di Michele che si presenta con un abito principesco bianco e nero, mentre il suo partner Mauro Coruzzi, sveste i panni di Platinette e decide di essere semplicemente se stesso con uno smoking trasandato. Giacca british per Annalisa che ha scelto di avere un taglio mascolino grazie all’outfit firmato da Roberto Cavalli.

I cambi d’abito delle tre vallette non stupiscono: longdress nero con colletto bianco e decori gioiello sulla gonna per Arisa, total black per Emma con cut laterali e una scollatura generosa. Non colpisce, infine, il secondo abito di Rocio nero impreziosito da cristalli rouge mentre per il terzo sceglie anche lei il total black. Dimessi i panni da rapper, Nesli presenta il suo nuovo volto partendo dal look trendy che lo vede in camicia bianca e completo scuro, con un tocco di stile dato dalla cravatta di pelle azzurra e anfibi. Lara Fabian con una camicia in simil pelle e gonna lunga, completo nel suo complesso molto rock ma che non lascia il segno. Gianluca Grignani abbandona il giubbetto di pelle per un completo scuro abbinato con una t-shirt che sdrammatizza l’eleganza mentre i Dear Jack ricordano le band anni ’90 nel loro perfetto stile pop con tanto di giacca damascata del cantante abbinata ad una camicia fantasia. Nek in versione trasandato chic conquista tutti con una canzone radiofonica che ci fa dimenticare la giacca lunga fino a metà mano e i pantaloni cadenti.