I Fratelli Marx e l’A-Team. Ma non solo; I Pinguini di Madagascar citano in certe pose plastiche anche le Charlie’s Angels, o addirittura, nel volo di aerei hi-tech tra i faraglioni, alcuni tagli sembrano proprio omaggi all’Episodio 1 di Star Wars. A parte i rimandi blasonati, finalmente si svela l’origine del frizzante gruppetto composto dal capo Skipper, Kowalsky il tattico, Rico il pasticcione, e la mascotte Soldato. Il film è per bambini e adulti e tutti saranno tutti letteralmente travolti da una valanga di gag avventurose. Come l’impresa di raggiungere le formaggiose patatine Cheezydibbles. Ma un villain tentacolare aspetta al varco: il polpo Dave, per vendicarsi dei pinguini “teneri e coccolosi” che gli hanno rovinato la vita.

A parte i rimandi blasonati, finalmente si svela l’origine del frizzante gruppetto composto dal capo Skipper, Kowalsky il tattico, Rico il pasticcione, e la mascotte Soldato

La squadra super tecnologica del Vento del Nord, un manipolo di animali geek capitanato dall’eroico lupo Agente Segreto, sarà il team complice degli scatenati pinguini. Non senza siparietti davvero niente male. Nel doppiaggio americano la nemesi quasi bondiana di Dave ha la voce di John Malkovich, mentre quella del lupo è di Benedict Cumberbacth. “John e Benedict non hanno semplicemente doppiato i personaggi, ma hanno recitato le scene, proprio come a teatro” ha raccontato alla stampa Usa Eric Darnell, regista del film d’animazione insieme a Simon J. Smith. “Ho trovato naturale muovermi all’interno della cabina di doppiaggio mentre registravo la voce di Dave, perché è un personaggio estremamente scivoloso e gelatinoso. Muovevo le braccia e anche il resto del corpo. Questo genere di espressione fisica mi ha aiutato molto –  aggiunge Malkovich -. Trovo che Dave mi somigli, ma in realtà assomiglia ancora di più a mia sorella”.

La squadra super tecnologica del Vento del Nord, un manipolo di animali geek capitanato dall’eroico lupo Agente Segreto, sarà il team complice degli scatenati pinguini

Fa sempre centro il paradosso di vedere in un film come questo che tanta comicità e tutti i momenti migliori hanno una cospicua dose di silenzio appena prima della battuta che farà esplodere la risata del pubblico. Complici le animazioni degli occhi blu e inebetiti dei Pinguini, ma anche un copione vero e proprio luna park di viaggi e scene in perfetto stile cartoon. Così saltare tra inseguimenti di gondole e capitali del mondo sono spettacolo ed evoluzioni che rendono il 3D un mero optional.
La simpatica spy-story sfornata dalla DreamWorks Animation ne rimpingua la lista di successi. Dopo Shrek, Kung Fu Panda e Dragon Trainer, è Madagascar a evolvere con questo spin-off: un gioioso spettacolo che sarà nelle sale italiane dal 27 novembre.

Il trailer