E’ Matera la città italiana designata come capitale europea della cultura per il 2019. Il verdetto è stato comunicato dal presidente della Giuria di selezione Steve Green al ministro dei Beni e delle attività culturali Enrico Franceschini. La città lucana ha avuto la meglio sulle altre cinque italiane finaliste: Ravenna, Cagliari, Lecce, Perugia e Siena. Con sette voti su tredici Matera è stata dunque ufficialmente designata Capitale della cultura insieme a Plovdiv in Bulgaria. Alla città della Basilicata è stato assegnato il premio di un milione e mezzo di euro.

I cittadini hanno seguito la diretta su un maxi schermo in piazza Piazza San Giovanni, nei Sassi. All’annuncio del ministro Dario Franceschini la città è esplosa in urlo di gioia. Subito dopo sono risuonate le note dell’Inno alla Gioia, inno dell’Unione europea, mentre è tutto uno sventolare delle bandiere bianche e azzurre. Presente in piazza anche il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella che ha commentato: “Vince Matera. Stravince la Basilicata. Avverto sulla mia pelle i brividi di un’intera regione che esulta di gioia. Abbiamo testardamente perseguito e conquistato un obiettivo che sembrava superiore alle nostre forze proiettandoci in una dimensione europea che consentirà alla Città dei Sassi di essere capitale della cultura europea nel 2019”.