E’ Matera la città italiana designata come capitale europea della cultura per il 2019. Il verdetto è stato comunicato dal presidente della Giuria di selezione Steve Green al ministro dei Beni e delle attività culturali Enrico Franceschini. La città lucana ha avuto la meglio sulle altre cinque italiane finaliste: Ravenna, Cagliari, Lecce, Perugia e Siena. Con sette voti su tredici Matera è stata dunque ufficialmente designata Capitale della cultura insieme a Plovdiv in Bulgaria. Alla città della Basilicata è stato assegnato il premio di un milione e mezzo di euro.

I cittadini hanno seguito la diretta su un maxi schermo in piazza Piazza San Giovanni, nei Sassi. All’annuncio del ministro Dario Franceschini la città è esplosa in urlo di gioia. Subito dopo sono risuonate le note dell’Inno alla Gioia, inno dell’Unione europea, mentre è tutto uno sventolare delle bandiere bianche e azzurre. Presente in piazza anche il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella che ha commentato: “Vince Matera. Stravince la Basilicata. Avverto sulla mia pelle i brividi di un’intera regione che esulta di gioia. Abbiamo testardamente perseguito e conquistato un obiettivo che sembrava superiore alle nostre forze proiettandoci in una dimensione europea che consentirà alla Città dei Sassi di essere capitale della cultura europea nel 2019”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“SulleRegole”, l’ex pm Colombo e Claudio Bisio parlano di legalità agli studenti

next
Articolo Successivo

Festival della fotografia etica: l’essenza delle cicatrici delle donne

next