Nel corso degli anni Sandro Bondi ha pubblicato alcuni libri di poesia con lo pseudonimo di Agostino da Turalgo e ai suoi versi è dedicata la rubrica Versi diversi su Vanity Fair. Ecco i componimenti che ha dedicato a Silvio Berlusconi, Veronica Lario, Michela Vittoria Brambilla, Gianni Letta e Fabrizio Cicchitto.

A Silvio
Vita assaporata
Vita preceduta
Vita inseguita
Vita amata.
Vita vitale
Vita ritrovata
Vita splendente
Vita disvelata
Vita nova 

A Rosa Bossi in Berlusconi
Mani dello spirito.
Anima trasfusa.
Abbraccio d’amore
Madre di Dio

A Veronica Lario in Berlusconi
Bellezza del soccorso

sensuale ironia
vigore dell’amore
intrepida solitudine

A Michela Vittoria Brambilla (alias Crudelia Salmon)
Ignara bellezza
Rubata sensualità
Fiore reclinato
Peccato d’amore

A Gianni Letta
Presente d’amore
Cuore del tempo
Consumato
Senza pietà
Morta memoria
Rifugio infedele
Destata dal rimorso
Vita futura
Inganno della mente
Figlia della mancanza
Beatitudine presente

A Fabrizio Cicchitto
Viviamo insieme

questa irripetibile esperienza
con passione politica
autentica
con animo casto
e con la sorpresa
dell’amicizia.
Ci mancheremo
quando verrà il tempo nuovo
e ci rispecchieremo finalmente
l’un nell’altro.
E ci mancherà
anche quello che non
abbiamo vissuto assieme
fra i banchi della scuola
nell’adolescenza inquieta
e nell’età in cui non si ama.
La mia fede
è la tenerezza dei tuoi sguardi.
La tua fede
è nelle parole che cerco.