“L’elefante ha partorito il topolino! Gli sconti ai pendolari delle autostrade sono irrisori mentre sono state tagliate intere tipologie di lavoratori dai benefici. Il governo e l’Autorità aprano subito i tavoli di confronto alla presenza dei consumatori per elaborare proposte e piani di sviluppo della mobilità che siano sostenibili”. Così Pietro Giordano, dell’Adiconsum, commenta “l’annuncio trionfalistico” dato dal ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, agli sconti riservati ai pendolari.

“I mancati investimenti nel trasporto pubblico e il marcato sviluppo delle periferie hanno prodotto un ricorso alla mobilità individuale senza precedenti, causando congestionamento del traffico, disagi e costi su costi ai pendolari. A questa che è diventata una vera e propria emergenza sociale – prosegue Giordano – non si può rispondere con sconti irrisori dei pedaggi, dopo gli aumenti appena entrati in vigore anche del 15%”.