Il calcio, lo sappiamo tutti, in Italia è una cosa molto seria. In pochi sanno però che lo è anche in Canada, per la precisione a Vancouver, dove il team di EA Sports capitanato da David Rutter lavora anno dopo anno a una delle serie di videogiochi più famose del mondo: FIFA Football. Il simulatore di calcio più famoso (e venduto) torna quest’anno con una nuova incarnazione e, per la prima volta dopo otto anni, è in arrivo su due nuove console, ovvero Xbox One e PlayStation 4.

FIFA 14 non solo integrerà un nuovo motore grafico e fisico di nome EA Ignite capace di gestire in maniera ancora più realistica la fisica della palla e i contrasti fra giocatori, ma arriverà nei negozi con tutte le rose calcistiche europee (e buona parte di quelle mondiali) aggiornate all’annata in corso. Alla GamesCom di Colonia abbiamo avuto modo di mettere le mani su una versione pressoché completa del gioco: già dopo poche partite si capisce come Rutter e il suo team siano impegnati a sfruttare al massimo le potenzialità delle nuove macchine su cui il gioco uscirà.

La maggior potenza di calcolo delle console di prossima generazione, infatti, permette di elaborare in maniera molto più realistica tutte le dinamiche che il gioco mette in campo durante una singola partita, dall’intelligenza artificiale dei giocatori, fino alla gestione degli eventi atmosferici. Il risultato è una simulazione calcistica che, ormai, si avvicina in maniera quasi mimetica al calcio giocato. Avendo la fortuna di giocare contro un avversario umano, poi, le cose si fanno ancora più interessanti dato che – come sempre – l’intelligenza del giocatore permette di spingere ai limiti le potenzialità espresse dal gioco. Senza scendere troppo nei dettagli tecnici, infatti, dietro alla facciata fatta di poligoni e suoni di FIFA 14 altro non c’è che un’enorme e complicatissima equazione, perfezionata di anno in anno da ingegneri e tecnici di altissimo livello (in media lo sviluppatore meno titolato ha almeno un post – doc in scienze informatiche).

Ma oltre a essere un fenomeno ludico di dimensioni enormi, FIFA 14 è anche una corazzata economica come lo stesso gioco del calcio: il titolo dal giorno della sua uscita rimane costantemente nelle prime posizioni fra i titoli più venduto dell’anno e, dati alla mano, si tratta del gioco di maggior successo in assoluto fra quelli che appaiono sugli scaffali italiani. Vedremo se anche quest’anno le aspettative saranno confermate.

A cura di Nicolò Carboni

BadGames.it – Il Nuovo Gusto dei Videogiochi